Stampa questo articolo

Un grande partito popolare come il nostro deve dare voce ai temi economici e sociali che sono oggi al centro della vita reale delle persone e sui quali non ci si riesce a concentrare perché siamo sempre sui problemi SUOI (di Berlusconi, ndr) e mai sui problemi NOSTRI.
In tutto il paese si sta vivendo un momento drammatico per le condizioni di lavoro, per le prospettive dell’occupazione e anche per la sopravvivenza di tante imprese, ma non tutta la società se ne accorge e passa l’idea che si possa aspettare che passino le nuvole e il cielo torni azzurro perché tanto chi è nei guai, in qualche modo se la caverà. Questo è il messaggio che viene dal governo ed è un messaggio che sottovaluta un piccolo particolare, cioè che quelli che sono sul fronte e subiscono la crisi, sono proprio quelli che possono dare una prospettiva a questo paese, che possono difendere i posti di lavoro, la produzione industriale, i servizi, il commercio e quindi anche dare qualche garanzia per il lavoro di domani.

Noi dobbiamo fare ogni sforzo perché i riflettori vadano su questi grandissimi temi, sono temi nel silenzio, lo ripeto, noi abbiamo bisogno di farli vivere per questo può servire molto che con gli strumenti che noi abbiamo e con l’aiuto dei nostri circoli noi riusciamo a documentare e rappresentare da vicino le condizioni reali di chi è di più sul fronte di questa crisi.

Con l’aiuto dei circoli noi riusciremo a cogliere e documentare tutte queste realtà […] …e faremo di tante solitudini una forza.

Pierluigi Bersani

Per saperne di più:

http://www.partitodemocratico.it/1000piazze/


Comments are closed.